Un occhio alla salute in vacanza: otto errori da evitare!

Un occhio alla salute in vacanza: otto errori da evitare!

Salute in vacanza

Un po di tempo fa vi avevamo parlato degli errori da evitare per non (ri)cadere nel trash in spiaggia per quanto riguarda l'outfit, gli accessori e i comportamenti in genere.

Oggi invece, sempre in tema di errori da evitare, parliamo di quelli che riguardano la salute: cosa c’è di più bello di stare in relax sotto al sole, sentire il calore che scalda la pelle, arrostirsi per bene migliorando la tintarella e magari riuscire pure a fare un pisolino?? "E la crema solare? La metterò dopo!" SBAGLIATO!! Il sole fa bene, ma ci si deve esporre con coscienza! E che ne dite del rinfrescarsi con una bella bibita ghiacciata appena usciti dall’acqua? Sbagliato anche questo! Continuate a leggere per scoprire cos’altro non si dovrebbe fare!

un'occhio alla salute

1) Come abbiamo anticipato, la tintarella è certamente consigliata e bella da vedersi, ma la cosa da evitare è la troppa e prolungata esposizione al sole che favorisce infatti la vasodilatazione e per questo la ritenzione dei liquidi. Il consiglio è quello di bagnare spesso le gambe e ogni tanto fate una pausa di un quarto d’ora all’ombra.

Vi vogliamo abbronzate, non cotte a puntino!

un'occhio alla salute

2) Anche per lo spuntino ci sarebbero delle accortezze da tenere a mente. Non si dovrebbe mangiare tanto se poi si ha intenzione di passare il resto della giornata senza muoversi: è più consigliabile fare una passeggiata in riva al mare o addirittura, per le più attive, fare degli affondi in acqua! Questo vi aiuterà a mantere attivo il metabolismo (che si rilassa durante le vacanze!) e ad avere gambe più snelle e la pelle più levigata.

un'occhio alla salute

3) Frutta sì… ma con moderazione! Esatto, perché essendo piena di zuccheri molto concentrati, favorisce la disidratazione e spesso potrebbe farvi correre d’emergenza in bagno; per questo si consiglia di bere un bicchiere d’acqua almeno ogni 150 grammi di frutta.

4) So che la cosa che più viene normale fare quando si ha caldo e si è tanto sudati è quella di bere bevande ghiacciate per rinfrescarsi, ma si consiglia di non affrettarsi a berle troppo velocemente (specialmente se a temperature troppo basse), preferendo invece bevande o cibi che abbiano la temperatura del corpo, per evitare shock termici, crampi o svenimenti. Inoltre se beviamo bibite ghiacciate la sensazione di fresco è solo apparente in quanto il nostro corpo si raffredda ma di conseguenza aumenta il divario fra la nostra temperatura (in aumento quando fa caldo) e quella esterna e dopo poco sentiamo ancora più caldo. Se invece beviamo bibite calde, dopo un'iniziale sensazione di calore, si inizia a provare un senso di freschezza in quanto essendo divetati più caldi della temperatura circostante il nostro corpo cede calore.

Provare per credere....d'altra parte nel desento è consuetudine bere thè caldo!

5) Coca-Cola, Fanta et similia sono sì buone ma zuccherate al massimo e per questo favoriscono (strano ma vero) la disidratazione. Acqua e limone invece, oltre ad essere purificante, attiva il metabolismo e mantiene idratati.

un'occhio alla salute

6) So che siete ottime casalinghe, ma non si sa mai: per evitare la proliferazione di batteri nella frutta e nella verdura e inoltre per evitare che marciscano più velocemente, è consigliabile portare con sé una borsa frigo con ghiaccioli, in modo da avere il frigo di casa… in spiaggia!

7) Soprattutto per persone anziane e deboli, anche se passano la giornata sotto l’ombrellone, i colpi di calore possono ugualmente verificarsi e per questo è utile proteggere la testa con, ad esempio, un bel cappello o foulard alla moda.

un'occhio alla salute

8) Se siete in uno stabilimento balneare, dopo essere usciti dall’acqua, la doccia è sempre consigliata: ripulisce da eventuali contaminanti e batteri e soprattutto rimuove il sale che disidrata e secca la pelle.

 

Abbiamo dimenticato qualcosa?? Scriveteci nei commenti i vostri consigli!

Buona estate,

Cris 

 

Vai all'articolo precedente:Oli vegetali e non solo: come proteggere naturalmente la pelle dai raggi UV
Vai all'articolo successivo:Mantenere un'abbronzatura al TOP: ecco come!
Commenti:
0
Commenta
  • * Nome
  • * E-mail
  • * Commento
Assicurati di spuntare la casella "Non sono un robot" per inviare la richiesta
LoginAccount
Torna su
Cookie Image